13 Febbraio – ROMA – New Publics

13 Febbraio 2019

ore 18:00

British School at Rome

Via Gramsci 61 – 00197

Roma

Apre la mostra New Publics curata da Alison Crawshaw, David Knight e Public Practice. L’esposizione si inserisce nell’ambito delle iniziative del programma di Architettura della BSR Brave New World: New Visions in Architecture, curato da Marina Engel, che intende indagare sui cambiamenti nel ruolo dell’architetto di oggi, interrogandosi sulla rinnovata coscienza sociale e sugli ideali utopici di comunità e uguaglianza che sembrano guidare la nuova generazione dei giovani designer.Come affermano Crawshaw, Knight e Public Practice ‘la crisi economica esplosa nel 2008 ha inaugurato un decennio di austerità e di deregulation che ha portato a ripensare il ruolo dello stato in Gran Bretagna, incidendo profondamente sulla vita pubblica delle nostre città. La nuova generazione di architetti tende quindi, sempre più spesso, ad abbracciare settori diversi e a superare i ruoli tradizionali per dar luogo a forme nuove di vita comunitaria.’
Gli studi di architettura Alison Crawshaw, DK-CM (David Knight e Cristina Monteiro) e Public Practice (Finn Williams e Pooja Agrawal) sono tre degli studi britannici emergenti che guidano la costruzione di questa nuova realtà della pianificazione pubblica, perseguendo un’agenda condivisa sia da posizioni all’interno delle realtà locali che all’esterno degli organi di pianificazione.
I lavori dei tre studi sono raccontati negli spazi della British School at Rome attraverso una serie di video, manifesti, locandine e fotografie.
Alison Crawshaw ha studiato gli aspetti dell’abusivismo edilizio a Roma nella sua ricerca The Politics Of Bricolage. Nella Valle della Borghesiana, un quartiere periferico di Roma, Alison ha lavorato con i residenti e con l’architetto Antonella Perin al fine di trasformare un edificio abbandonato in una sala riunioni per lo sviluppo del piano edilizio del quartiere, ottenendo, per altro, un regolare permesso di pianificazione.
In mostra i due video Flight Over The Toponimi e Il Spazio D’Incontro che ripercorrono le fasi di realizzazione del progetto.
La ricerca Making Planning Popular dello studio DK-CM, fondato nel 2012 da David Knight Cristina Monteiro, intende trasferire la competenza della pianificazione dalle mani di politici e sviluppatori ai non addetti ai lavori, attraverso una piattaforma online Building Rights, dove attraverso forum, mappe digitali e strumenti GIS (sistema informativo geografico) si sviluppa un dialogo corale sulla pianificazione.
In mostra una serie di interviste, condotte online, con rappresentanti del pubblico britannico che sondano il sentimento comune nei confronti della pianificazione pubblica e suggeriscono come essa possa beneficiare dell’apertura verso una cultura dell’architettura più ampia rispetto ai canoni prestabiliti.
Public Practice è un’impresa sociale no-profit che intende inserire una nuova generazione di architetti, urbanisti e pianificatori all’interno delle amministrazioni locali, per migliorare la qualità e l’uguaglianza dei luoghi comunitari di tutti i giorni. I primi Associati usano il design per aiutare a cambiare i processi, le politiche e la cultura della pianificazione pubblica.
In mostra un documentario che illustra alcuni progetti in ambito pubblico dei primi associati al gruppo, sottolineando le sfide che gli architetti hanno affrontato, i cambiamenti apportati e le lezioni apprese. Una serie di fotografie di Timothy Chase, inoltre, ritraggono gli uffici pubblici, i centri civici e i municipi con cui collaborano.


Alle ore 18.00 la mostra sarà introdotta da una tavola rotonda a cui parteciperanno gli architetti Alison Crawshaw, David Knight, Finn Williams, moderata da Luca Montuori, Professore associato di Composizione architettonica e urbana all’Università di Roma Tre e assessore all’Urbanistica del Comune di Roma, oltre che fondatore e direttore dello studio 2tr. Interverranno anche Marco Provinciali e Benjamin Gallegos Gabilondo del giovane studio italiano Supervoid in dialogo con gli architetti, per un paragone tra lo stato della pianificazione pubblica in Italia oggi e quella in Inghilterra.

ph | Supervoid

info | Brave New World

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.