14 Gennaio – GIBELLINA – Scribblitti |Storie di persone e di pareti | Biennale di architettura 2018

ore 10:00 alle ore 17:00

Domani per la prima volta si potrà varcare la soglia del Teatro di Consagra, messo in sicurezza in occasione dell’iniziativa legata ad Arcipelago Italia guidata dal curatore Mario Cucinella che dichiara

“In tutt’Europa non ci sono altre città fondate con lo spirito di Gibellina, nata come città dell’arte e dell’architettura contemporanea. Un progetto che va finito e per riuscirci bisogna rendere utilizzabili gli edifici e recuperare al contempo l’antico rapporto rurale che è stato spezzato”

Nelle giornate precedenti, il 10 e l’11 gennaio, la comunità locale è stata chiamata a incontrare il team di Mario Cucinella e l’artista emiliano Hu-Be per raccontare la propria storia e le proprie aspirazioni, facendo emergere ricordi e aspettative.

Con questo materiale l’artista ha elaborato un’opera d’arte che riporta su tela i temi emersi durante il processo di partecipazione.

Il 14 Gennaio, giorno in cui ricorre l’anniversario del terremoto, la comunità è invitata a entrare per la prima volta all’interno del Teatro, che fino ad oggi ha potuto vedere soltanto dall’esterno, per ammirare l’opera d’arte dell’artista e guardare il video delle interviste realizzate nel corso dell’evento.

Procede così il lavoro per la definizione dei contenuti del progetto Arcipelago Italia nel quale Mario Cucinella ha coinvolto un collettivo di professionisti per lavorare su cinque aree strategiche per il rilancio delle aree interne del Paese, attraverso lo sviluppo di progetti sperimentali e mirati che saranno esposti al Padiglione Italia alla Biennale Architettura 2018 dal 26 maggio fino al 25 novembre.

“L’obiettivo dell’iniziativa è quello di definire le opportunità dei territori mediante l’architettura – spiega Federica Galloni, Direttore Generale della DGAAP del MiBACT e commissario del Padiglione Italia – affinché possano essere l’esempio di un possibile approccio metodologico per una visione futura del Paese. Il Padiglione Italia diventerà così occasione per sollevare l’interesse verso le cinque aree individuate da Cucinella, per stimolare il dibattito del pubblico esperto e non sui progetti proposti e attirare potenziali stakeholder interessati ad un loro sviluppo”

Le cinque aree individuate dal curatore sono: la Barbagia con la piana di Ottana, nella regione centrale della Sardegna che si estende lungo i fianchi del massiccio del Gennargentu; il Belice con focus su Gibellina, nella Sicilia occidentale in provincia di Trapani; Matera nella sua relazione con le aree interne della regione Basilicata; il Cratere e Camerino con la zona dell’Italia Centrale colpita dal terremoto del 2016; l’Appennino Tosco-Emiliano con particolare attenzione al Parco delle Foreste Casentinesi.

Ingresso libero 

ph: ARCIPELAGO ITALIA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...