11 Maggio – Claudia Durastanti. Cleopatra va in prigione

Con “Cleopatra va in Prigione” – breve romanzo pubblicato nel Settembre 2016 per Minimum Fax – Claudia Durastanti scopre ed esplora la figura della “flaneuse”: un dispositivo narrativo capace di raccontare la condizione urbana contemporanea con forza e precisione sorprendenti.

Caterina è una ragazza che cammina nella periferia di Roma per il semplice gusto di farlo. Nella vasta ed inconsistente nebulosa di strade e stanze abbandonate in giro, Caterina non fa altro che andare avanti. La città avviluppa la vita di quest’anomala popolazione suburbana in un’incoerenza lattiginosa e fluttuante: una foschia che è spaziale, emozionale e pervasiva come le ore spese nel traffico di Roma.

Sostituendo l’uomo borghese parigino con una ragazza precaria di Roma, Cleopatra accompagna fuoriscena quel soggetto paradigmatico che – da Baudelaire a Benjamin fino a Debord e ai Situazionisti – ha abitato e descritto lo spazio della Società dello Spettacolo, per accogliere il passo incerto della moltitudine.

Claudia Durastanti presenta il libro in dialogo con Christian Raimo, scrittore, traduttore ed insegnate che vive lavora ed ama Roma, e Nicolò Bassetti, paesaggista ed esploratore urbano, autore del progetto Sacro Gra, un viaggio attorno al Grande Raccordo Anulare che ha prodotto il film vincitore del Leone d’Oro al Festival di Venezia 2013.

Claudia Durastanti (Brooklyn, 1984) è scrittrice e traduttrice e vive a Londra. Ha pubblicato per Marsilio due romanzi, “Un giorno verrò a lanciare sassi alla tua finestra” (2010) e “A Chloe, per le ragioni sbagliate” (2013), conseguendo numerosi riconoscimenti tra cui il Premio Mondello. Il suo ultimo romanzo “Cleopatra va in prigione” è stato pubblicato per minimum fax nel 2106. Si occupa di libri per diverse testate e i suoi lavori sono stati presentato sulla Los Angeles Review of Books, Nero Magazine, e La Repubblica. Nel 2015 è stata Italian Fellow for Literature at the American Academy di Roma ed è stata selezionata come una delle migliori scrittrici italiane under 40.

Nicolò Bassetti (Milano 1961) è esperto di paesaggio ed esploratore urbano, da anni si occupa di identità e memoria del territorio. Ha fondato Nuovi Paesaggi Urbani e curato progetti piccoli e grandi: dalla Ruhr a Marghera fino a Napoli, dove ha creato il Neapolis Rock Festival nell’area dismessa dell’Italsider a Bagnoli. Nel 2010 ha iniziato un viaggio a piedi di 300 chilometri intorno al Grande Raccordo Anulare. Dalla questa esperienza sono nati il libro Sacro romano Gra (Quodlibet, 2013) e il film Sacro GRA di Gianfranco Rosi, vincitore del Leone d’Oro a Venezia.

Christian Raimo (Roma, 1975) è scrittore e traduttore, nato e cresciuto a Roma, dove vive e insegna. Ha pubblicato per minimum fax le raccolte di racconti “Latte” (2001), “Dov’eri tu quando le stelle del mattino gioivano in coro?” (2004) e “Le persone, soltanto le persone” (2014). Insieme a Francesco Pacifico, Nicola Lagioia e Francesco Longo – sotto lo pseudonimo collettivo di Babette Factory – ha pubblicato il romanzo “2005 dopo Cristo” (Einaudi Stile Libero, 2005). Nel 2012 ha pubblicato per Einaudi “Il peso della grazia” (Supercoralli) e nel 2015 “Tranquillo prof, la richiamo io” (L’Arcipelago). È fra gli autori di “Figuracce” (Einaudi Stile Libero 2014). È un redattore di minima&moralia e Internazionale.

Cleopatra va in prigione
Claudia Durastanti
una conversazione con Christian Raimo e Nicolo’ Bassetti

DETTAGLI:

Venerdì 12 Maggio 2017 

Ore 19:00 

CAMPO, Via della Marrana, Roma 

vai al sito : CAMPO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...