6 Dicembre – Maurizio Sacripanti

maurizio-sacripanti-modello-del-grattacielo-peugeot-buenos-aires-s-d-collezione-maxxi-architettura-fondazione-maxxi-roma

Modello del Grattacielo Peugeot Buenos Aires

Nato a Roma, nel quartiere Prati, Maurizio Sacripanti si laurea in Architettura nel 1941 Architetto d’avanguardia e docente universitario Ordinario di Composizione architettonica presso Università La Sapienza a Roma, dalla metà degli anni settanta.

A Roma partecipa al concorso per il nuovo Auditorium al Borghetto Flaminio (1950), poi a quello per l’Ospedale San Giovanni di Empoli (1954; progetto vincitore). Del 1956 è il Quartiere residenziale a Verona in zona Santa Lucia, completato nel 1958. Nel 1958 l’Accademia Clementina di Bologna lo nomina accademico corrispondente.

Negli anni seguenti il progetto per scuole prefabbricate a Molfetta (1969; realizzato), il concorso per l’Ospedale psichiatrico di Bergamo (1970) e quello per la sede dell’Università Libera di Bruxelles (1971).

Dalla metà degli anni Sessanta il lavoro di Sacripanti viene riconosciuto anche attraverso mostre nazionali e internazionali: nel 1965 espone alla Prima Triennale itinerante di architettura italiana contemporanea; nel 1967 al MoMA di New York sono in mostra alcuni disegni per il Teatro di Cagliari; nel 1969 tiene alla Marlborough galleria d’arte di Roma una Personale di architettura; l’anno seguente i suoi disegni sono a Mosca, in mostra alla Casa dell’Amicizia e nel 1972 a Genova, all’esposizione Immagine per la città. Nel 1967 diviene inoltre membro dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze (inizialmente con il titolo di “accademico aggregato” per divenire poi, dal 1992 “accademico corrispondente”) e per la Cluva di Venezia viene pubblicata la prima monografia dedicata al suo lavoro, Sacripanti architettura, curata da Marta Garimberti e Giuseppe Susani.

DETTAGLI:

CONVEGNO Martedì  6 DICEMBRE 2016 ore 14.45 

MOSTRA 6>30 Dicembre 2016 

Casa dell’Architettura, Piazza Manfredo Fanti, Roma. 

FONTI BIO : FONDO MAURIZIO SACRIPANTI 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...